.
Annunci online

nuovapolitica
La politica italiana è morta. Raccogliamo idee e forze per farla rinascere con un partito nuovo.


Diario


24 maggio 2008

Anche lui qualche volta ci azzecca!

Cari amici e lettori,

non so voi, ma in questo periodo sono assillato da una domanda: cosa è successo a Berlusconi? E' caduto da cavallo? E' stato sostituito dagli alieni?

Insomma, com'è possibile che stia portando avanti manovre sensate?!?

Però è così, bisogna riconoscerlo. Naturalmente non possiamo sapere se il suo decreto riuscirà davvero a risolvere il problema dei rifiuti in Campania, né se le centrali nucleari si faranno davvero (dopotutto siamo in Italia) e funzioneranno a dovere, né tantomeno se il taglio dell'ICI e delle spese darà dei buoni risultati (e soprattutto quali spese verranno tagliate). Però l'inizio è buono.

Per quanto riguarda la Campania, in particolare, il vecchio Berlusca merita un encomio. Quando, giorni fa, ho parlato del pensiero NIMB che spesso frena questo paese, mi riferivo anche al fatto che tutti producono i rifiuti e nessuno vuole smaltirli. Insomma, c'era proprio bisogno di un governo decisionista che imponesse dall'alto una soluzione nell'interesse del paese, come è stato fatto dal recente consiglio dei ministri.

Ora bisogna sperare che questo atteggiamento venga applicato anche agli altri problemi che affliggono questo paese, ad esempio quello (simile alla questione campana) dello stoccaggio in sicurezza delle scorie radioattive.


21 maggio 2008

Poveri bambini del Gaslini

Cari amici e lettori,

chiudete gli occhi, toccate ferro, e immaginate di avere un figlio o un nipotino di 10 anni in ospedale. E' brutto tempo e probabilmente pioverà, ma volete andare lo stesso a visitarlo.

Ora aprite pure gli occhi e rispondetemi sinceramente: lo fareste aspettare sotto la pioggia, o andreste a cercarlo nella sua stanza?

Qualcuno, probabilmente, non la pensa come voi!

Infatti, domenica scorsa, il signor Ratzinger è andato a "salutare" i bambini ricoverati al Gaslini di Genova. Per l'occasione è stata montata una tettoia nel cortile dell'ospedale... per riparare i bambini dal maltempo, direte voi... e invece no: la tettoria è stata usata dal papa e dai suoi sgherri, mentre i bambini feriti o malati aspettavano sotto la pioggia coperti solo da mantelline come quelle usate dagli scout (e chiunque abbia fatto lo scout sa bene che sotto quelle mantelline o hai freddo, o crepi di caldo, ma non stai mai bene).

Un'ulteriore conferma del totale disinteresse provato dal papa per le persone in difficoltà, o meglio del suo interesse opportunistico nei loro confronti, che li vede solo come decorazioni di cui fregiarsi di fronte alle telecamere.


17 maggio 2008

Yo no te espero!

Da oggi pomeriggio Genova è una città blindata! Le linee di trasporto pubblico subiranno significative riduzioni del servizio. Interi quartieri saranno di fatto isolati da stasera a domani sera. In alcune zone del centro si entrerà solamente con l'apposito pass.

Chiunque conosca questa città sa bene che una conseguenza di tutte queste misure sarà un blocco totale del traffico, che a Genova è sempre delicato e precario. Quindi code infinite e ritardi paurosamente lunghi.

Inoltre i pochi alberi di Piazza della Vittoria sono stati tagliati per fare spazio al palco e la maggior parte delle forze dell'ordine e dei mezzi di emergenza sarà concentrata solo in quella zona.

Tutto questo per dare la possibilità di fare un comizio e una messa della persona più trasmessa dalla televisione italiana!

Per farla breve... io non ti aspetto, Ratzinger! Se ti senti tanto amato da avere bisogno di bloccare una città per paura degli attentati, allora puoi tornartene a Roma. Anzi, visto che l'età ce l'hai, perché non vai in pensione?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ratzinger genova visita pastorale

permalink | inviato da nuovapolitica il 17/5/2008 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


16 maggio 2008

Finché Rota non vi separi...

Caro lettore,

se domani, aprendo il giornale, leggessi che un tribunale italiano ha ratificato una sentenza sudanese ordinando di lapidare una cittadina italiana adultera sposata a Khartoum, saresti d'accordo con i giudici? Restando con i piedi per terra, lo stesso tribunale potrebbe accettare un matrimonio poligamico celebrato in Egitto. Ti piacerebbe?

Io lo troverei assurdo e contrario a qualsiasi logica di uguaglianza dei cittadini italiani di fronte alla nostra legge. E tu?

Per fortuna nessun tribunale italiano ha ancora ratificato sentenze sulla poligamia e sulla lapidazione. In compenso, pochi giorni fa, una cittadina italiana che stava divorziando dal marito si è vista negare il divorzio e gli alimenti da un tribunale di Bari, che ha ratificato una sentenza del tribunale della sacra rota in cui il matrimonio veniva dichiarato nullo.

Così una sentenza straniera ha cancellato in un colpo solo i diritti di una cittadina italiana, tutto per colpa di un iniquo trattato noto come Concordato fra la Chiesa Cattolica e la Repubblica Italiana. Un trattato che abolisce di fatto l'uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge, dando la possibilità ad alcuni mariti di tornare indietro di secoli per togliere ogni diritto alle mogli!

E poi c'è ancora chi dice che la modernità, la tolleranza e i valori dell'Europa hanno radici cristiane...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. divorzio concordato annullamento rota

permalink | inviato da nuovapolitica il 16/5/2008 alle 11:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


14 maggio 2008

NIMB, questo sconosciuto!

Non si tratta di una nuova popstar, ma di un acronimo inglese che sta per "not in my backyard", ovvero "non nel mio cortile". Si riferisce all'atteggiamento di chi non vuole rinunciare alla comodità del mondo contemporaneo, senza essere costretto a convivere con i suoi effetti negativi. E naturalmente si riferisce all'individualismo politico tanto caro a molti italiani.
 
E' NIMB, ad esempio, l'atteggiamento campano verso i rifiuti (li produciamo, non facciamo raccolta differenziata e lo stato deve portarli via e smaltirli... in altre regioni). Oppure la critica alla costruzione della TAV (quel brutto ponte ferroviario rovina la vista dalle villette). O anche il rifiuto assoluto di costruire gli inceneritori e i rigassificatori (salvo poi avere le discariche straripanti e la bolletta del riscaldamento che schizza alle stelle).
 
Sono tradizionalmente NIMB, inoltre, le ideologie della Lega e di molti partiti e gruppi della sinistra italiana (i vari cobas, verdi, rifondazione, ecc). Con una differenza fondamentale fra la Lega e gli altri: il NIMB è un atteggiamento tipicamente piccolo-borghese e la Lega è un partito che vuole rappresentare esplicitamente gli interessi della piccola borghesia del Nord-Est.
 
Sul NIMB, quindi, nessuno da sinistra può fare concorrenza alla Lega. E' semplicemente impensabile! Se si vuole costruire una sinistra sensata bisogna dare un taglio netto al passato e lasciarsi alle spalle questo tipo di atteggiamento fastidioso e un po' parassitario.
 
PS: è anche per questo che la Sinistra Arcobaleno, elettoralmente parlando, ha chiuso bottega.


12 maggio 2008

L'occasione è storica!

Cari amici e lettori,
quante cose sono successe in questi ultimi mesi!

La caduta del governo prodi, la nascita del PD (e la contestuale morte della sinistra italiana, sostituita da una specie di erede della DC), un nuovo (nuovo?!?) governo berlusconi... solo per citare 3 eventi (che poi sono 4) che hanno segnato la politica interna del paese.

Ora c'è chi ride e c'è chi piange, molti accusano Grillo e le liste civiche (che pure hanno ottenuto percentuali ridicole alle urne) della sconfitta elettorale del PD, altri si lamentano di Berlusconi per poi gioire della sparizione di Rifondazione e Verdi...

Accidenti, però chi è veramente a sinistra dovrebbe essere contento!

L'occasione è storica: c'è un governo di centro-destra a cui fare un'opposizione intelligente (evitando critiche fini a se stesse anche alle proposte sensate), la nuova democrazia cristiana (PD) non ha vinto le elezioni e le vecchie gerarchie della sinistra cosiddetta estrema (non mi pare che proponga rivoluzioni armate, però) hanno ricevuto uno schiaffo senza precedenti e, forse, si decideranno a uscire di scena.

Ma allora... è vero: possiamo finalmente ricostruire una sinistra sensata (come il caro Zapatero - lo conoscete, vero?).

Insomma, i miracoli non esistono e costruire una nuova sinistra in pochi giorni sarebbe un miracolo, ma con 4 anni di governo Berlusconi davanti (non illudiamoci: Berlusconi durerà 4 anni) abbiamo tutto il tempo per organizzarci.

Perciò scrivete, amici! Scrivete, lettori! Scrivete ora e scrivete in tanti con le vostre proposte! Commentate questo post con i vostri consigli per cominciare a pensare a un partito nuovo!


20 settembre 2007

BUON ANNIVERSARIO A TUTTI!

Oggi è il 20 settembre. Dunque...

BUON ANNIVERSARIO DELLA BRECCIA DI PORTA PIA A TUTTI!

Questa, che ricorda il completamento dell'unità d'Italia, dovrebbe essere una festa nazionale, altro che natale e pasqua.




permalink | inviato da nuovapolitica il 20/9/2007 alle 19:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


20 settembre 2007

Fino a quando dovremo sopportarli?

In questi giorni i gemelli Katchinsky, i due presidenti della Polonia, hanno veramente toccato il fondo. Il loro veto ha infatti impedito di istituire una giornata europea contro la pena di morte, pena che durante la campagna elettorale promettevano di reintrodurre in Polonia.

In linea con la chiesa cattolica, questa pesante zavorra che rallenta l'Italia e l'Europa, volevano infatti che la giornata contro la pena di morte (bandita dal territorio dell'UE) diventasse una giornata per la vita contro aborto ed eutanasia (il primo ammesso in quasi tutti gli stati UE, la seconda in alcuni). Un simile cambiamento, naturalmente, non poteva essere accettato, tanto più che avrebbe completamente stravolto il senso di una simile giornata, e così è saltato tutto.

A questo punto bisogna aspettare nuove elezioni in Polonia (sono vicine, ormai). Poi, se non cambia nulla, per il bene dei polacchi bisogna tenerli dentro l'UE, ma per il bene di tutti gli altri bisogna spingere per un'unione a due velocità che possa ignorare la Polonia.


8 settembre 2007

Oggi tutti a firmare per il V-Day!

Oggi cade il V-Day, ovvero il vaffanculo-day indetto da Beppe Grillo.

In molte città è dunque possibile apporre la propria firma su una proposta di legge di iniziativa popolare perfettamente in linea con le idee proposte da noi di nuovapolitica, sintetizzabile in 3 punti:

  1. Nessun cittadino può candidarsi se è stato condannato in via definitiva o in primo e secondo grado in attesa del giudizio della cassazione.
  2. Nessun cittadino può essere eletto in parlamento per più di due legislature consecutive.
  3. I candidati al parlamento non devono essere scelti dai segretari dei partiti, ma votati dai cittadini con la preferenza diretta.
Insomma, mi raccomando: tutti in piazza a firmare questa ottima proposta di legge!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. V-Day Beppe Grillo vaffanculo day

permalink | inviato da nuovapolitica il 8/9/2007 alle 16:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


3 settembre 2007

Sul calo delle iscrizioni alle scuole private.

Esponenti della chiesa cattolica, nell'ambito della polemica sulle agevolazioni fiscali, si sono lamentati che le scuole private cattoliche hanno subito un drastico calo delle iscrizioni. Secondo dati pubblicati su "La Repubblica" di un paio di giorni fa le iscrizioni alle private sarebbero calate in media del 4,5%, con una punta dell'8% nelle scuole superiori.

Anche ignorando il costo di tali scuole e l'aumento diffuso del costo della vita, non c'è nulla di cui stupirsi.

L'unica ragione di esistere delle scuole private, in qualsiasi altro paese, è il livello d'eccellenza raggiunto da tali scuole. In pratica, pagando di più, si ottiene un servizio migliore: ambiente più ordinato, severità nei giudizi, pochi studenti per classe, insegnanti più preparati, più aggiornati e... più pagati.

Ecco, primo problema: in Italia gli insegnanti che guadagnano di più (con salari comunque molto inferiori alla media europea) sono quelli della scuola pubblica. Inoltre molti insegnanti delle private vengono assunti con contratti precari di anno in anno. E' chiaro che in queste condizioni nessuno può sperare di ottenere -o anche solo di mantenere- un livello di eccellenza. La mia ragazza è cattolica e ha studiato in una scuola privata del ponente ligure, gestita da un ordine religioso femminile. Dopo aver confrontato all'università la preparazione che le è stata fornita al suo liceo, dal quale è uscita con ottimi voti, con quella dei suoi compagni di corso che avevano studiato nelle scuole pubbliche, ha deciso che per nessuna ragione iscriverà i suoi figli in una privata.

Quanto alla severità e alla garanzia che gli studenti siano costretti a studiare... ormai si tratta di un miraggio. Per coccolare la clientela e non tradire mai le aspettative dei genitori la media dei voti viene adattata di classe in classe, gonfiando spesso i giudizi verso l'alto. Così alunni e genitori vengono tenuti nella bambagia con l'illusione di un'ottima preparazione, illusione destinata a frantumarsi una volta giunti all'università.

Insomma, si tratta ormai di istituti scadenti per figli di papà, istituti che non meriterebbero alcun tipo di aiuto di stato, istituti che spesso riescono a usufruire delle agevolazioni fiscali concesse dallo stato agli edifici di proprietà di ordini religiosi con fini non esclusivamente economici.

Sarebbe opportuno che lo stato la smettesse di finanziarli, destinando i soldi che vi dirige ogni anno a migliorare i servizi forniti dalle scuole pubbliche, restaurando e mettendo a norma gli edifici scolastici di sua proprietà, aumentando il salario degli insegnanti e finanziando corsi d'aggiornamento per migliorare il livello dell'insengnamento pubblico.

sfoglia     settembre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Proposte Politiche
Note su L.C.

VAI A VEDERE

50e50 - UDI
Agedo
Arcigay
Arcilesbica
Cariuli
Crisalide
Colapesce
Emilieto
Fireman
Francescopala
Gattopesce
Gaytoday
Il mondo di Galamay
Il mondo di Galatea
Neroassenso
Noi Valdesi Forum
Parteattiva
Pensieri Informati
UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti)
Usbek


Add to Technorati Favorites



CERCA